Siracusa Moscato D.O.P. e scheda tecnica - MOSCATI BLUNDO - MOSCATO DI SIRACUSA AULOS

Vai ai contenuti

Menu principale:

Siracusa Moscato D.O.P. e scheda tecnica

I nostri prodotti

Il "Siracusa Moscato" secondo il
Disciplinare di Produzione  


Con il Decreto ministeriale del 14 ottobre 2011 la denominazione di origine controllata "Moscato di  Siracusa" già riconosciuta col D.P.R. 26 giugno 1973 è modificata in denominazione di origine controllata "Siracusa". Col disciplinare annesso al succitato decreto  con la D.O.C. o D.O.P. , denominazione di origine protetta, sono ammesse le seguenti Tipologie:

"Siracusa "  Moscato (ex Moscato di Siracusa)
"Siracusa "  Moscato Spumante
"Siracusa "  Passito
"Siracusa "  Nero d’Avola
"Siracusa "  Syrah
"Siracusa "  Rosso
"Siracusa "  Bianco

Siracusa Moscato
Norme per la coltivazione
:
- Produzione massima di uva per ettaro  Ql/ha   80,00
- Titolo alcolom.Vol. naturale minimo  Vol.%  11,50                     
Norme per la vinificazione :
-  Resa massima uva/vino          %     70
-  Produzione massima vino  hl/ha     56

Caratteristiche al consumo
Colore : dal giallo dorato più o meno intenso all’ambrato;
Odore  : caratteristiche, fragrante di moscato;
Sapore : caratteristico dal secco al dolce ;
Grado : titolo alcolometrico volumico totale minimo : 11,50% Vol. (di cui almeno 9,50% Vol. svolto per la tipologia dolce)
Acidità:  acidità totale minima 4,5 g/l;
estratto:  estratto non riduttore minimo 16 g/l.


Scheda Tecnica Tipo del "Siracusa Moscato Aulòs D.O.P."

Produttore

Azienda Agricola Blundo Gaetano

Enologo

Alonso Elio - Catania

Denominazione del vino

Moscato di Siracusa Aulòs

Tipologia di vino

Denominazione di Origine Protetta D.O.P.

Annate

2005÷2013

Gradazione alcolometrica effettiva

12,00 ÷ 14,00% vol

Gradazione alcolometrica totale

14,00 ÷ 18,00% vol

Estratto secco dedotti zuccheri residui

20,00 ÷ 40,00  g/litro

Zona vitivinicola e microzona

Contrada Frescura "Orecchio di lepre"

Estensione vigneto

1,5 ettari

Densità media ceppi

4300 per ettaro

Suolo

Franco limoso

Esposizione

Sud

Altitudine

75 s.l.m.

Data di impianto del vigneto

1998

Cultivar

Moscato bianco autoctono 100%

Forma di allevamento

Cordone speronato

Numero gemme per pianta

10

Produzione massima per ettaro

70 quintali

Produzione per ceppo

1,744  kg

Trattamenti in vigna e frequenza

Lotta guidata antiperonospora, oidio e botrite.

Modalità di vendemmia

Raccolta manuale con accurata selezione delle uve

Modalità di Pigiatura

Diraspa pigiatura

Modalità di pressatura

Soffice

Tempo di macerazione

18 – 20 ore a freddo

Alloggiamento del pigiato  

acciaio inox AISI 316 speculare

Tempo e modalità di affinamento

almeno 5 mesi in acciaio più  5 mesi in bottiglia

Uso di solforosa/solfitaggio

nelle varie fasi e complessivamente ampiamente sotto i limiti di legge

Uso di filtraggi e illimpidimenti

Filtri a cartone più cartuccia Ousing

Ricorso ad aumento di grado alcolico

No

Uso di lieviti

Selezionati


Caratteristiche Organolettiche del
"Siracusa Moscato  Aulòs D.O.P."

Esame visivo: Limpido, brillante, cristallino, dal colore dorato leggermente ambrato.


Esame Olfattivo: Dalla fresca fragranza, fine e delicato, esprime il caratteristico aroma di moscato accompagnato da soavi effluvi floreali di zagara d’arancio e gelsomino con un tocco finale mielato.


Esame  gustativo: Franco, armonico, gradevole, equilibrato tra una gagliarda concentrazione alcolica ed una giusta zuccherinità residua tal che non pesi mai più l’una dell’altra. Il sapore di miele di zagara ed il dattero affiorano assieme ad altre essenze con delicatezza sul gradevolissimo sapore caratteristico di moscato. Di bella struttura  invoglia a farsi bere per  ripercorrere ancora  queste dolci sensazioni.


Invecchiamento: Il moscato giovane, vino da dessert, presenta una preponderante freschezza al naso ed alla beva, mentre col passare degli anni sviluppa una complessità di profumi e di sapori che lo promuovono ad ottimo vino da meditazione.    


Suggerimenti: E’ un vino bianco aromatico da dessert e da meditazione,  da bere preferibilmente fresco alla temperatura di 10¸12°C.
 
Abbinamenti:
Si accoppia non solo con la pasticceria siciliana, ma anche con tutti i dolci di buona struttura. Ottimi accoppiamenti sono stati fatti con formaggi piccanti fermentati come i gorgonzola e con quelli stagionati quale pecorino, caciocavallo ecc…

……Provatelo pure con le caldarroste!!


Torna ai contenuti | Torna al menu